Torna "Fritto Misto", dal 22/4 al 1/5

Ad Ascoli Piceno torna "Fritto Misto": la kermesse gastronomica  si svolgerà dal 22 aprile al 1 maggio, in Piazza Arringo, nel cuore del bellissimo centro storico di Ascoli

Con largo anticipo gli organizzatori hanno comunicato le date del consueto appuntamento primaverile con "Fritto Misto", la grande kermesse gastronomica (e non solo) dedicata alla grande tradizione italiana della frittura.


L'evento, giunto ormai alla dodicesima edizione, quest'anno si terrà da venerdì 22 aprile a domenica 1 maggio, come di consueto in Piazza Arringo, nel cuore dello splendido centro storico di Ascoli Piceno: "In amore vince chi frigge!" il simpatico motto scelto per l'edizione 2016.

A farla da padrona sarà ovviamente l'oliva all'ascolana, regina del fritto misto piceno, ma non mancheranno piatti tradizionali - anche rivisitati - provenienti dalle altre regioni italiane e da altri paesi, come supplì, panzerotti e tantissime altre prelibatezze, dallo gnocco fritto di Modena alla più esotica tempura giapponese.

"Fritto Misto" non sarà solo degustazioni e ristorazione in senso stretto, ma sono previste, nel corso dei dieci giorni della manifestazione, molte altre attività, come cooking show, cene a tema, convegni, seminari e attività ludico-didattiche per i più piccoli.

Da segnalare, infine, due importanti appuntamenti collegati a "Fritto Misto":

la Rassegna Nazionale degli Oli Monovarietali, infatti, proporrà oli provenienti da tutta Italia e ottenuti da olive di un'unica varietà, mentre, grazie alla collaborazione con Piceno Open, gli appassionati di vini potranno assaggiare in anteprima tutta la produzione vinicola picena, con le nuove annate dell'Offida Docg (Passerina, Pecorino e Offida Rosso) e del Rosso Piceno Superiore che avranno uno spazio dedicato all'interno del "PalaFritto".

Il programma ufficiale della kermesse sarà pubblicato a breve sul sito ufficiale di "Fritto Misto", dove intanto è possibile trovare il racconto e le foto della passata edizione, che ha fatto registrare la partecipazione di ben novantacinquemila visitatori.

Scrivi commento

Commenti: 0